• La terza missione dell'università
  • Le università britanniche dopo il Brexit
  • Eurostudent. Il bilancio del tempo
  • Apprendere a insegnare
  • Verso il servizio civile universale?
  • Offerta formativa in lingua inglese
NOTIZIE DALL'ITALIA
01/12/2016
ITWIIN 2016 premia l'invenzione e l'innovazione femminili
30/11/2016
Rapporto Svimez 2016: un MIT del Mezzogiorno per contrastare l’impoverimento culturale del Sud Italia
15/11/2016
Le potenzialità dell’e-learning e le sfide per la modernizzazione delle università europee
14/11/2016
Università: le riserve del Consiglio di Stato sulle cattedre Natta
20/10/2016
Riparte a Bologna il Master in Editoria voluto da Umberto Eco
19/10/2016
Accordo Università di Roma Tor Vergata - Arma dei Carabinieri: nasce il primo corso universitario per i Nas
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
16/11/2016
Francia: in aumento le iscrizioni nelle cinque università cattoliche
14/11/2016
Call Erasmus+ per il 2017: bilancio totale di oltre due miliardi di euro
27/10/2016
America Latina: verso uno spazio dell’istruzione superiore ibero-americano
26/10/2016
Russia: freno allo sviluppo del sistema universitario, sospeso il Progetto 5-100
19/10/2016
In Somalia è “boom” di atenei privati di scarsa qualità
12/10/2016
L’ERC finanzia 325 progetti di ricerca in Europa
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
CampusFrance: gli studenti internazionali negli atenei francesi
 


CampusFrance ha pubblicato uno studio (relativo al periodo 2005-2010) con i dati aggiornati sulle iscrizioni degli studenti internazionali e sulle città da loro preferite. Secondo i dati Unesco, la Francia è la quarta destinazione nel mondo scelta dagli studenti in mobilità internazionale, dopo USA, Regno Unito e Australia.

La regione Ile-de-France - includendo Parigi (con 36.406 studenti internazionali), Créteil (18.360) e Versailles (15.517) - ha ospitato nel 2010 più del 32% degli studenti internazionali del paese. Altre città come Aix-Marseille, Lilla, Lione, Montpellier, Strasburgo e Tolosa hanno accolto, ciascuna, più di 9.000 studenti internazionali ogni anno nel periodo che va dal 2005 al 2010. Nel 2010 quasi il 20% della popolazione universitaria totale degli atenei di Clermont-Ferrand e Nizza era composto da studenti internazionali.

Altre cifre mettono in correlazione la distribuzione degli studenti con la loro nazionalità d'origine. Secondo i dati del 2010, i paesi d'origine più comuni sono il Marocco (21.590 studenti), la Cina (20.752) e l'Algeria (20.617). Questi studenti sono presenti principalmente nella regione Ile-de-France (Parigi, Créteil e Versailles), e negli atenei di Lione, Lilla, Amiens, Clermont-Ferrand, Digione, Grenoble, Nantes e Tolosa (studenti cinesi) e Aix-Marseille e Rouen (studenti algerini).

Parigi spicca come eccezione nel contesto francese, in quanto attrae studenti da ogni parte del mondo. Nel 2010 la capitale è stata scelta dal 39% di tutti gli studenti americani presenti in Francia, dal 30% degli italiani e da più del 20% di rumeni, russi, spagnoli e libanesi. Di recente Parigi è stata scoperta anche dagli studenti cinesi, che da 1.600 nel 2005 sono diventati 2.380 nel 2010.

 

Elena Cersosimo
(12 marzo 2012)

Idee di Università
Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
QUADERNI
31. Capaci e meritevoli. Il diritto allo studio universitario in Italia e in Europa
Cimea
Universitas per iPhone e iPad
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119

Web Consulting: ATG