• L'Open Access
  • L'istruzione superiore nel XXI secolo
  • Aumentare le tasse conviene?
  • 30 anni di Cimea
  • L'ipertrofia normativa delle università
  • Il tirocinio formativo attivo
NOTIZIE DALL'ITALIA
12/05/2015
Garanzia Giovani: opportunità di studio e lavoro nelle professioni digitali
11/05/2015
Svimez: le attività del “Forum delle Università del Mezzogiorno” per il 2015
20/04/2015
È morto all’età di 94 anni Giorgio Salvini, illustre fisico
14/04/2015
Valutare l’università: collaborazione attiva dei docenti, ma poca chiarezza dall’ANVUR sugli obiettivi
08/04/2015
L’ERC finanzia 16 progetti italiani. Monito dal presidente Bourguignon: “I fondi europei non sostituiscano quelli nazionali”
30/03/2015
Il ruolo dei genitori nella scelta universitaria “consapevole” dei figli
Leggi tutte le notizie dall'Italia
NOTIZIE DALL'ESTERO
14/05/2015
Erasmus+: prestiti agli studenti, 18 mila euro per un corso di secondo ciclo all’estero
13/05/2015
Russia: la crisi economica si abbatte sul sistema d’istruzione superiore
22/04/2015
Eua: Rolf Tarrach, Università del Lussemburgo, è il nuovo presidente
21/04/2015
Francia: tasse più alte agli studenti internazionali per migliorare qualità e attrattività del sistema universitario
31/03/2015
Paesi scandinavi: tasse universitarie come parte del social welfare, ma gli studenti internazionali sono svantaggiati
30/03/2015
Germania: crescono il numero di studenti e i finanziamenti federali per l’istruzione superiore
Leggi tutte le notizie dall'estero
Cimea
Cimea
Sito 
segnalato da Freeonline.it
CampusFrance: gli studenti internazionali negli atenei francesi
 


CampusFrance ha pubblicato uno studio (relativo al periodo 2005-2010) con i dati aggiornati sulle iscrizioni degli studenti internazionali e sulle città da loro preferite. Secondo i dati Unesco, la Francia è la quarta destinazione nel mondo scelta dagli studenti in mobilità internazionale, dopo USA, Regno Unito e Australia.

La regione Ile-de-France - includendo Parigi (con 36.406 studenti internazionali), Créteil (18.360) e Versailles (15.517) - ha ospitato nel 2010 più del 32% degli studenti internazionali del paese. Altre città come Aix-Marseille, Lilla, Lione, Montpellier, Strasburgo e Tolosa hanno accolto, ciascuna, più di 9.000 studenti internazionali ogni anno nel periodo che va dal 2005 al 2010. Nel 2010 quasi il 20% della popolazione universitaria totale degli atenei di Clermont-Ferrand e Nizza era composto da studenti internazionali.

Altre cifre mettono in correlazione la distribuzione degli studenti con la loro nazionalità d'origine. Secondo i dati del 2010, i paesi d'origine più comuni sono il Marocco (21.590 studenti), la Cina (20.752) e l'Algeria (20.617). Questi studenti sono presenti principalmente nella regione Ile-de-France (Parigi, Créteil e Versailles), e negli atenei di Lione, Lilla, Amiens, Clermont-Ferrand, Digione, Grenoble, Nantes e Tolosa (studenti cinesi) e Aix-Marseille e Rouen (studenti algerini).

Parigi spicca come eccezione nel contesto francese, in quanto attrae studenti da ogni parte del mondo. Nel 2010 la capitale è stata scelta dal 39% di tutti gli studenti americani presenti in Francia, dal 30% degli italiani e da più del 20% di rumeni, russi, spagnoli e libanesi. Di recente Parigi è stata scoperta anche dagli studenti cinesi, che da 1.600 nel 2005 sono diventati 2.380 nel 2010.

 

Elena Cersosimo
(12 marzo 2012)

Universitas Reviews
Iscriviti alla newsletter
Universitas per iPhone e iPad
QUADERNI
28. Dallo studio al lavoro. Iniziative, strumenti e criticità nel placement dei laureati
Cimea
In merito al talento
Tag
Più valore al futuro
Riflessioni sull'etica del sapere
 
 
 
Viale XXI Aprile 36, 00162 Roma - universitas@fondazionerui.it - rivistauniversitas.it
CODICE ISSN: 2283-9119
Web Consulting: ATG